Moda Giovani Stilisti

Con un programma di approfondimento e di confronto su nuove tecniche, nuove tecnologie, tendenze e nuova creatività nella moda si terrà in formato phygital la XXXI edizione del

Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti – RMI 2021 

Roma, 5 luglio 2021. Si apre domani 6 luglio la fase finale del XXXI Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti, che vede CNA Federmoda impegnata nel sostenere e valorizzare il rapporto e l’integrazione tra mondo dell’impresa e mondo della scuola.Un’edizione in formato phygital quella 2021, al fine di garantire le migliori condizioni di partecipazione ai finalisti che potranno quindi seguire in modalità digitale un importante programma di seminari per poi incontrare la giuria alla quale presentare gli elaborati e discutere i progetti al fine di arrivare alla designazione dei vincitori delle diverse sezioni e del vincitore assoluto che verranno annunciati il 9 luglio con un evento all’interno del programma di Altaroma.

Dopo essere stati selezionati come finalisti: Daniela Battista (Termoli CB), Graziana Brafa (Modica RG), Serena Carpita (Calcinaia PI), Letizia Celotti (San Daniele del Friuli UD), Francesca Cetrullo (Pescara), Giuliano Colucci (Corato BA), Giorgia Daloiso (Barletta BT), Francesco Maria De Angelis (Roma), Marzia Di Palma (Civitanova del Sannio IS), Giulio Fasolino (Roma), PiersimoneFornaciari (Reggio Emilia RE), Matteo Fornoni (Rovetta BG), Filippo Francia (San Genesio MC), MobinaGhambari (Tehran Iran), Alessia Giacchetta (Notaresco TE) Giada La Gioia (Taranto), Alessia Lamonaca (Torrevecchia Teatina CH), Isabella Mazzei (Montella AV), Luciano Nicola (Gildone CB), Altea Patrizia Montoro (Roma),  Adele Piredda (Nuoro NU), Marta Raggi (San Gillio TO), Chiara Rossi ( Castellarano RE), Nella Rossi (Porto d’Ascoli AP), Simona Spataro (Pachino SR), Lisa Taddei (Castelfranco di Sotto PI), Giada Treccioni (Penne PE), Chiara Volpi (Pontedera PI), Ya Li Xu (Milano MI), TongYu (Bologna), Simona Zizza (Roma); hanno lavorato alla realizzazione dei loro prototipi che saranno esaminati dagli esperti che sono stati chiamati a comporre la giuria.

“In questi giorni lavoreremo anche per valorizzare al meglio l’impegno messo dai finalisti nella realizzazione dei capi e vari prodotti, utilizzeremo tecniche e location per costruire una narrazione che poi sarà presentata, coniugando diverse modalità espressive, agli ospiti dell’evento finale – dichiara Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA Federmoda.  “Anche in questa edizione abbiamo rinnovato il connubio con Altaroma, una manifestazione che per l’attenzione che dedica ai giovani è in ampia sintonia con CNA Federmoda” – continua Franceschini.

“Abbiamo progettato una fase finale del Concorso con momenti in presenza ed altri in formato digitale – dichiara Roberto Corbelli, Direttore Artistico di RMI – Questo sia per la situazione contingente in cui ci troviamo ma anche per definire una modalità che possa consentire di mettere a disposizione dei finalisti una modalità di presentazione per essere da loro utilizzata al meglio per presentarsi sul mondo del lavoro.

“CNA Federmoda è fortemente impegnata affinché le politiche sul settore portino anche attenzione alla scuola e alle formazione – evidenzia Marco Landi, Presidente Nazionale CNA Federmoda – e per questo riteniamo fondamentale investire sui giovani, ma questo deve essere accompagnato da politiche adeguate. Serve una revisione degli Istituti Tecnici e lavorare sugli ITS. Dobbiamo rivedere la formazione dedicata al mondo della produzione riportando al centro la manifattura, preparare nuovi tecnici, pensare alla nostra tradizione artigianale dedicando attenzione alla manualità, così come è necessario intervenire sull’Università che deve essere portata a sviluppare un maggior confronto con il mondo delle PMI con programmi di internship per gli studenti durante tutto il percorso di studi”.

La Roma Fashion Week
dmg
DMG MODA