Cresce il settore arredo e l’abitare si rivoluziona cambiando (in parte) funzione d’uso

I dati 2021 superano i livelli pre-Covid, una ripresa importante per tutta l’Italia e in particolare per la provincia di Roma, in vetta per concentrazione di aziende (8263) del sistema arredamento. La casa si vive in modo diverso e si fanno strada le soluzioni home office per agevolare lo smart working. Novità e tendenze per rinnovare gli spazi interni ed esterni, dal 12 al 20 marzo a Casaidea 2022

Che la pandemia abbia lasciato un segno nelle nostre vite è indubbio ma quanto ha influito sul mercato dell’arredo e sul modo di vivere la casa? I numeri parlano di una netta ripresa del settore – spinta anche dal tempo passato all’interno delle mura domestiche negli ultimi due anni – e l’abitare cambia veste con una crescita delle soluzioni per l’home office che viene adottato per agevolare lo smart woking. L’arredo si fa sempre più funzionale, personalizzato e orientato alla ricerca del benessere, motivo per cui è importante dare agli ambienti carattere ed energia positiva: per rinnovare spazi interni ed esterni con novità e tendenze torna nel 2022 l’appuntamento con Casaidea, dal 12 al 20 marzo alla Fiera di Roma. La mostra di arredo e design organizzata da MOA Società Cooperativa è una manifestazione di riferimento per tutti i professionisti e tutti gli amanti del settore, una filiera quella del legno arredo italiana che, secondo i dati elaborati dal Centro studi di Federlegno Arredo, nel 2021 ha superato i livelli pre-Covid, con un fatturato alla produzione salito del 14,1% a oltre 49 miliardi, contro i 43 del 2019. A cosa è dovuta questa ripresa? Certamente, negli ultimi due anni, la casa ha avuto un ruolo di primo piano, la lunga permanenza forzata nelle mura domestiche ha spinto le vendite di mobili, e questo ha consentito a tutto il comparto di recuperare e tornare ai livelli pre-pandemia molto velocemente. Un risultato importante per tutta la filiera dell’arredo made in Italy e in particolare in quelle regioni italiane dove si concentrano le aziende del sistema arredamento – ai vertici della classifica elaborata da Cribis ci sono Lombardia (14,9%), Campania (11%), Veneto (9,8%), Lazio (8,7%) e Sicilia (8,1%) – che diventa altamente considerevole nella provincia di Roma, in vetta con 8263 aziende, sopra a quella di Napoli, con 7928, e di Milano, solamente al terzo posto con 5429.

Un traguardo prestigioso quello raggiunto dal settore arredo nello scorso anno che merita di essere difeso (e incentivato) per superare le criticità che si sono presentate nella situazione congiunturale dei primi mesi del 2022. “È importante mantenere la crescita confidando che la situazione di crisi internazionale si risolva il prima possibile – ha dichiarato Massimo Prete, presidente di Casaidea. Noi siamo felici di tornare finalmente nel calendario fieristico dopo due anni di fermo dovuto all’emergenza sanitaria per la pandemia. E lo facciamo con rinnovato entusiasmo e un nuovo concept espositivo, proposto per la prima volta a Casaidea per l’edizione 2022, che conduce il visitatore in un viaggio nel design in grado di stimolare interesse, attenzione e gusto attraverso contaminazioni estetiche continue. Sarà possibile girare lungo un percorso libero tra gli stand dei 200 espositori presenti, alla scoperta delle tendenze e dei nuovi sistemi architettonici: accanto a mobilieri provenienti dalle diverse regioni d’Italia, spazio anche all’artigianato di alta qualità che rappresenta maestria e tradizione del territorio, negli stand di Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma, Unioncamere e CNA, dove è possibile trovare arredi e decori che hanno la capacità di donare calore agli ambienti, raccontando una storia di autenticità e conferendo all’atmosfera un sapore di vissuto. Casaidea è una manifestazione di rilevanza nazionale che nella sua ultima edizione pre-pandemia ha riscosso il favore e l’attenzione di più di 80mila visitatori 

Arredo orientato al benessere e funzionale, per un abitare sempre più da vivere. E condividere

Se smart working e social network rivoluzionano gli ambienti, le tendenze in casa riportano l’attenzione su tessuti e materiali naturali, essenziali per creare ambienti rilassanti e accoglienti. Si fa largo tra le pareti domestiche l’uso di piante per ricreare la sensazione di un angolo verde, che permetta la giusta pausa durante una giornata di lavoro nel proprio home office, l’ufficio domestico a cui in molti si sono ormai abituati con lo smart working, incentivato dalla pandemia. Diventa così fondamentale la progettazione degli spazi per massimizzare concentrazione, motivazione e produttività indoor e tra i prodotti più venduti ci sono arredi in grado di riorganizzare lo spazio domestico in funzione di ufficio come sedie girevoli e tavoli con altezza regolabile. Per il benessere di chi abita la casa torna l’autenticità e la qualità delle materie, con legno, metallo e vetro protagonisti, meglio se lavorati con la massima responsabilità, sostenibilità e consapevolezza. Secondo le ultime tendenze gli oggetti e gli arredi devono comunicare comfort e tranquillità con linee curve e con morbidezza che torna in casa con i tessuti trapuntati. In contrapposizione al minimalismo si fa strada, soprattutto tra i più giovani, il massimalismo con velluti, stampe animalier e pattern misti che esaltano il mix&match, dando possibilità di sbizzarrirsi e liberare la fantasia, accostando gli elementi più improbabili. Senza timore, perché sono proprio questi accostamenti a rendere le case uniche, originali e rappresentative del carattere di chi le abita 

Conquistano gli arredi i colori vibranti e decisi, con scelte che puntano su contrasti e abbinamenti inusuali. Non solo Very Pery, dalle tonalità del blu pervinca e il sottotono del rosso segnalato da Pantone per il 2022, ma anche rosso, giallo ocra, blu, magenta e verde oliva, sempre più utilizzato perché capace di abbinarsi magnificamente alle trame che caratterizzano i materiali naturali. Imbottiti e complementi d’arredo accendono la casa con tinte vitaminiche e ironiche, che mirano a una mescolanza di stili tipica della cultura pop. L’estetica è sempre più importante in quanto la casa diventa set di dirette e condivisioni sui social network: per dare un’anima a un ambiente già costruito, di tendenza è la scelta di stampe e carta da parati, colorate e dalle soluzioni grafiche più diverse, in grado di comunicare agli altri (anche solo virtualmente) gusti e passioni. Per vivere l’abitazione con serenità, al riparo da sguardi indiscreti, al posto di tapparelle e tende pesanti si fa strada la tendenza a utilizzare pellicole oscuranti LCD, soluzioni tecnologiche che permettono la funzione oscurante mediante un film in LCD che si può accendere o spengere attraverso meccanismo on/off, rendendo il vetro opaco e quindi oscurante, oppure trasparente. Possono inoltre proiettare immagini, agendo come il telo bianco di una sala di proiezione.

L’evento in fiera: il design si fa fragranza a Casaidea 2022

Nei primi due giorni di manifestazione, Casaidea propone un’esperienza sensoriale su misura, reinterpretando mood e creatività in casa, sotto forma di profumo. A dar vita a fragranze d’ambiente esclusive e personalizzate, in base a personalità e vision delle aziende presenti, sarà il “Profumiere dell’Anima” Mauro Malatini, tecnico erborista ed esperto di fitoterapia. Con il suo laboratorio itinerante, il 12 e 13 marzo, Mauro Malatini reinterpreterà gli oggetti di design in esposizione creando profumazioni uniche, capaci di raccontare carattere, storia e identità del brand: gli espositori si confronteranno con il “Profumiere dell’Anima” sulla natura dell’azienda e sulle sue caratteristiche peculiari, permettendogli di individuare le essenze più indicate per incarnare i valori e gli obiettivi dello stand, comunicando attraverso una fragranza unica e irripetibile tendenze e design. Un piacevolissimo gioco sensoriale che esalta il carattere proprio che l’azienda rappresenta, attraverso fragranze d’ambiente sapientemente create su misura dal Profumiere, direttamente in fiera.

CASAIDEA 2022
Dal 12 al 20 marzo alla Fiera di Roma – Fiumicino Ingresso EST

Facebook
Twitter
DMGMODA

Malo

Cashmere e rafia: Malo sperimenta nuovi accostamenti, tra tradizione e ricerca, per dare vita a capi inediti e di grande pregio. Malo, brand iconico del
Read More »
DMGMODA

Torna Lux Area Center

Artigiani in Mostra a Palazzo Colonna: 21 e 22 maggio 2022 “Summer is coming” #LUXAREACENTER Ultimo appuntamento prima dell’estate con l’alto artigianato sabato 21 e
Read More »
DMGMODA

Fabiana Gabellini

Welcome Summer- new Beachwear Collection 2022 Fabiana Gabellini When we simply think about summer a sense of well-being already pervades us: the sun on our
Read More »
CategoriesCasaidea
DMG