MACUZ MINUTERIE METALLICHE PER L’ALTA MODA 70 anni di artigianato ecologico

stock of leather

Un importante riconoscimento al Made in Italy che innova è stato quello di Dario Nardella,  Sindaco di Firenze, consegnato ad Auro Macuz, titolare dell’Azienda Macuz Minuterie Metalliche per l’Alta Moda  per i 70 anni dell’Azienda dalla Vicesindaca Alessia Bettini e dall’Assessore alle attività produttive Giovanni Bettarini.

 

Donne che sfilano, sono  bellissime, altere, scivolano sulle passerelle del mondo della moda, un “mood del fiabesco” che gli spettatori osservano ma è una risposta a un mondo sempre più complesso e difficile, dove il colore, tessuto,  tecnica, forme,  fantasia, crea un qualcosa di magico attraverso il lavoro totalmente made in Italy delle lavorazioni che sono alle spalle nella consapevolezza della sartoria, dello spettacolo delle sfilate. La Toscana è la regione della moda, Ermanno Scervino, Roberto Cavalli, Chanel Calvin Klein e Jimmy Choo, il gruppo LVMH , Stefano Ricci, ValentinoHermèsFendiSalvatore Ferragamo, Celine, l’Italia e la Franca, lo sappiamo, sono le due più importanti e storiche patrie dell’alta moda che producono in Toscana.

Le griffe e i marchi più rinomati del settore sono infatti nati e hanno sede in Toscana, diventato il centro del  mondo della moda, una Regione fatta ancora di artigiani, diaziende  façonniste, aziende che fabbricano la componentistica, la pelletteria, la minuteria della Moda Couture usando il linguaggio del tempo passato, reso attuale, per esprimere l’inarrivabile talento del Made in Italy.

 

L’Azienda Macuz, importante testimonianza di archeologia industriale ricavata dall’Ex Casa Editrice Vallecchi,  si è dimostrata capace di tradurre in concretezza nei suoi tre stabilimenti i principi e le linee guida della sostenibilità, capaci di fare impresa nel rispetto della comunità, dell’ambiente, della persona. Impresa che si è dimostrata centrale nei processi di sostenibilità energetica e ambientale, utilizzando depuratori di ultima generazione, saldature con impatto quasi zero, processi galvanici, sofisticato gabinetto di analisi…un ciclo lavorativo ecologico, la ricerca del bello, che va dal ciclo completo per la produzione di accessori ad un mondo fatto di arte, uno scrigno di opere d’arte racchiuse nell’antica cantina dell’Aziendadove i colori, la poesia, le proporzioni e l’energia del lavoro dell’Artista fiorentina Elisabetta Rogai rivelano la straordinaria ricerca di EnoArte®.

MACUZ MINUTERIE METALLICHE

ARTIGIANATO ECOLOGICO PER L’ALTA MODA

Dal 1952 Macuz è specializzata nella produzione di accessori metallici per le più importanti case di alta moda: metallerie, chiusure, cerniere, fibbie, viteria di precisione, guarnizioni e applicazioni varie per pelletteria, abbigliamento e calzature, bigiotteria, il tutto con  materiali e finiture conformi alle normative vigenti come ottone senza piombo, e  “Nichel free” e “Nichel safe“.

Il gruppo è composto da 3 aziende per un totale di 7.000 mq di locali e 150 collaboratori, affianca i clienti partendo da un’idea o da un loro disegno fino alla consegna dell’accessorio in tutto il mondo.

Completamente produttiva dalla metà di dicembre 2022 la filiale produttiva di Scarperia (FI)ambientata in locali completamente nuovi e più ampi, con un grande piazzale di proprietà dove a breve verranno istallati pannelli fotovoltaici. Mentre la galvanica del gruppo, M.A.L.V.A. srl a Scandicci (FI),va oltre a i normali processi galvanici dando ulteriori garanzie al cliente essendo dotata al suo interno di un sofisticato laboratorio di analisi.

 Inoltre in azienda  vi è un evaporatore che a fine del ciclo produttivo separa le sostanze solide da quelle liquide in modo che i vapori, raffreddandosi, formano un liquido che, con l’aggiunta di altri processi all’interno della struttura, diventano acqua demineralizzata la quale, oltre essere rimessa in circolo per le varie fasi della galvanica (con notevole risparmio economico e ambientale per l’azienda) viene data all’Azienda Macuz che sfrutta alimentando dei compressori che la scindono in ossigeno e idrogeno i quali, ricongiungendosi all’uscita, formano una fiamma in grado di poter fare saldature, con impatto ambientale quasi nullo. Questo sistema di saldatura è in vigore alla Macuz ben prima del 2000.

Nell’Azienda Fiorentina  alcuni accessori vengono levigati in modo automatico per togliere gli spigoli vivi e  vengono usati elementi a forma di cono formati in parte da pomice che, con acqua e sfregamento, riescono a smussare gli angoli vivi del pezzo. Il  liquido che genera detta lavorazione, nei tempi passati, veniva smaltito con costi importanti. È entrato a far parte dell’azienda un depuratore che, centrifugando il residuo della lavorazione attira la pomice e lascia filtrare la parte liquida che, con un  ulteriore trattamento, viene depurata e rimessa in circolo con notevoli vantaggi sia ambientali che economici.

Writer: Cristina Vannuzzi

Facebook
Twitter
DMG